Presentata nel 1999 come una moto in grado di far provare a tutti le sensazioni uniche di guidare un V-Twin, la Suzuki SV650 Abs è velocemente diventata celebre in tutto il mondo. Non solo era una moto in grado di incontrare i gusti di tutti, ma era perfetta tanto per le strade urbane quanto per i circuiti da corsa. La nuova generazione di SV650 Abs si presenta oggi con tutte le più moderne innovazioni di Suzuki, e ancora una volta stabilirà nuovi standard per divertimento e prestazioni “da V-Twin”. Grazie alle sue capacità e alla sua prepotente personalità, tanto i trasferimenti quotidiani quanto le gite nel weekend sulle strade con tante curve si trasformeranno in esperienze indimenticabili. Non importa se si è appena presa la patente o se si è piloti esperti: grazie al peso ridotto ed al profilo snello della SV650 Abs, l’unica cosa che si vorrà fare sarà guidare ancora e ancora.sv650a_2016_smontata

PRONTA PER ESSERE PERSONALIZZATA  
Il look della SV650 Abs, combinato con l’ampia gamma di accessori, permette ad ogni appassionato di creare una moto unica. La SV650 Abs sarà la moto perfetta da cui partire sia che si voglia realizzare una raffinata cafè racer sia per una perfetta compagna per la città.
GESTIONE ASSISTITA DEI BASSI REGIMI
La SV650 Abs è equipaggiata con il Sistema Low RPM Assist, che utilizza il meccanismo ISC per aumentare i giri del motore nella messa in movimento e negli spostamenti a bassa velocità. Questo nuovo sistema aiuta a prevenire spegnimenti improvvisi quando si procede lentamente od a motore freddo, rendendo così più facile il controllo del motore nel traffico.
SUZUKI EASY START SYSTEM
Il sistema SES – Suzuki Easy Start attiva il motorino d’avviamento ad intervalli di tempo esattamente prestabiliti, per accendere la moto con una singola pressione del pulsante di accensione. Una ECM computerizzata a 32-bit ne controlla lo status e disattiva lo starter immediatamente dopo l’accensione.
ABS DI SERIE
La SV650 Abs adotta un sistema ABS realizzato da Nissin, compatto e leggero, che rende possibile ridurre ulteriormente il peso globale della moto senza sacrificare le prestazioni. La centralina a 16-bit monitora l’aderenza della ruota 50 volte ad ogni giro, per incrementare la potenza frenante  e garantire stabilità durante la frenata. Così, le performance in frenata saranno garantite in ogni condizione.